logo

Rolfi – Freedom of Moving & 1 Maglia per la Vita

Event Details

  • From: 20 ottobre 2017
  • To: 20 ottobre 2017
  • Starting at: 12:00 AM
  • Finishing at: 12:00 AM

Brescia, 29 novembre 2015 – I bresciani hanno un cuore grande e anche quest’anno – in occasione della quarta edizione di «1 Maglia per la Vita» – non hanno mancato di dimostrarlo. Complici l’entusiasmo trascinante degli organizzatori e una tradizione che si rinnova nel tempo, nonostante il giorno festivo e un meteo decisamente inclemente, la manifestazione solidale promossa da Bresciaoggi e da Brescia.tv ha avuto una grande eco e, dopo dodici ore di diretta video, ha chiuso la lunga maratona benefica con un “bottino” di ben 20.080 euro. Senza ombra di dubbio un ottimo traguardo, a maggior ragione in tempi di vacche magre come gli attuali, quando tante tasche sono vuote e le pance, non di rado, anche di più. Del resto le oltre 150 maglie (ma anche tute, canotte e canottine…) messe a disposizione di tantissimi sportivi che hanno voluto contribuire all’evento erano davvero preziose, un «guardaroba» per tutti i gusti: dalle divise del Brescia di trent’anni fa alle maglie autografate della Nazionale di rugby, passando per il mondo dei motorie e le discipline olimpiche. Con alcune autentiche «chicche», subito finite nel mirino dei collezionisti: dalla maglia della nazionale dilettanti indossata dal «mitico» Renato Villa alla leggendaria numero 6 del Milan di Franco Baresi, dalla maglia della Juventus indossata da Andrea Pirlo alla casacca della Gabeca campione d’Europa di Simone Giazzoli, dalla divisa olimpica di Antonio Rossi alla tuta indossata da Alex Caffi alla Parigi Dakar, «gioielli» imperdibili per gli appassionati dello sport a 360 gradi.

LA MARATONA solidale ideata da Ciro Corradini – che quest’anno ha individuato nell’Uildm, nell’Arrpa e nella onlus Aiutiamo Nicola le tre associazioni benefiche cui devolvere i proventi – ha confermato la passione e la generosità dei bresciani nella duplice location «città-provincia»: da un lato, piazza della Loggia, con un palco allestito proprio sotto il portico del Palazzo municipale; dall’altro, il centro commerciale più importante del Garda, «Il Leone» di Lonato, dove ad aprire le danze è stato l’attesissimo ritorno sulle scene di Omar Pedrini.

INIZIATO ALLE 12 in punto, il tour de force televisivo ha innescato subito la quinta marcia, con una girandola di ospiti da far girare la testa. In piazza Loggia – accolti dalla squadra mista Bresciaoggi-Brescia.Tv formata dal vicecaporedattore di Bresciaoggi Marco Bencivenga, da Ciro Corradini e dalle giornaliste di Brescia.Tv Paola Buizza e Carola Fiora – e al Leone di Lonato – attesi al varco da Carla Costa, Valentino Gonzato, Fabio Pettenò, Gian Paolo Laffranchi e Luana Vollero – sono arrivati politici (oltre al sindaco e al vicesindaco di Brescia, gli assessore regionali Viviana Beccalossi, Simona Bordonali e Mauro Parolini, il consigliere del Pirellone Fabio Rolfi e l’ex assessore provinciale Silvia Razzi, mentre il coordinatore cittadino del Pd Giorgio De Martin si è offerto come centralinista d’eccezione), autorità (su tutte il prefetto Livia Narcisa Brassesco), campioni dello sport (l’ex calciatore Dario Bonetti, l’uomo jet del ciclismo Guido Bontempi, l’allenatore della Primavera del Brescia Ivan Javorcic, i piloti Erik Scalvini e Manuel Buffoli e la Centrale del Latte Basket Brescia al gran completo), esponenti del mondo del volontariato e moltissimi artisti. La musica, insieme alla solidarietà, è stata il piatto forte della maratona benefica che ha visto esibirsi cantanti bresciani e non, dall’«ospite fisso» Rolando Giambelli all’altrettanto affezionata Roberta Pompa, da Elodea alla «reduce» di X-Factor Carolina Faroni, da Giancarlo Prandelli ai Crowsroads. Senza dimenticare la performance magica del Mago Alex Rusconi, il bel canto dialettale di Sergio Minelli, l’ironia di Rocky Modena, le incredibili acrobazie del calcio freestyle di Nidal, l’esibizione hip hop del 18enne «Skege» e la comicità contagiosa di Enrico Zani. A catalizzare l’attenzione anche le esibizioni di Vanessa Kirsty, dei Traffika (che hanno donato in beneficenza il ricavato della vendita del loro cd), Daniele Gozzetti, Stefano Conter, Sergio Minelli, Luca Bellettato, Andrea Cia, Marcello Negrari, Sam Delacroix, Biko and Wife e tanti altri, tutti rigorosamente uniti nel segno della solidarietà.

A fare da contraltare a ogni intervento e esibizione è stato l’immancabile «aiutateci ad aiutare», un appello a spendere anche solo pochi euro per contribuire a donare un po’ di serenità a chi soffre: ai disabili colpiti da lesioni midollari dell’Arrpa come ai malati affetti da distrofia muscolare della Uildm e come Nicola, il bambino colpito da mielite che ha ritrovato il sorriso grazie alle avanguardistiche e costosissime cure americane. I fondi raccolti contribuiranno, inoltre, anche rendere un po’ più concreto il sogno di Carlo Fiori, il redivivo presidente dell’ onlus 1 maglia per la vita, quello di poter acquistare un’ autovettura speciale, a pianale ribassato di ultima generazione, allestita da ROLFI Allestimenti Speciali di Ponte S.Marco, con la quale risolvere il problema della mobilità, comune alle oltre 2000 associazioni sportive bresciane. Proprio negli studi di Brescia TV, vicino alle centraliniste, sarà esposta in bell’ evidenza la macchina allestita brandizzata con tutti i loghi delle associazioni. “Orgogliosamente la mostreremo a tutti” – dice Carlo Fiori- “sarebbe una grande sogno e mi si riempie il cuore se penso che un domani qualche giovane sportivo disabile potrà coltivare il suo talento e la sua passione grazie alla nostra macchina”.